Per quattro giorni Napoli diventa la capitale della trasformazione digitale in Italia, grazie ad una serie di eventi che avranno come focus lo sviluppo digitale della Pubblica amministrazione. Quattro giornate nelle quali esperti e politici, giovani sviluppatori ed esperti del settore si alterneranno tra la sala conferenza dell’Apple Developer Academy di San Giovanni a Teduccio e il palco del Teatro San Carlo per raccontare le buone pratiche della PA italiana e gli obiettivi prossimi di sviluppo in questo fondamentale campo di innovazione economica e amministrativa.

Si partirà il 4 e 5 maggio con l’Hack.Gov. Più di 200 giovani talenti internazionali si sfideranno nel più grande hackathon​ italiano sulla PA: una maratona di 48 ore, 12 challenge e un montepremi di 37.500 euro. La premiazione sarà il 7 maggio al San Carlo con i Capi di Stato di Italia e Portogallo, Sergio Mattarella e Marcelo Rebelo de Sousa, e il Re di Spagna Felipe VI.

Smart City, efficienza energetica, salute, sicurezza, tutela delle opere d’arte, servizi pubblici digitali, fact-checking. Sono solo alcune delle sfide che attendono i giovani in gara. A riunirli, in una maratona di creatività per ideare nuove soluzioni tecnologicamente all’avanguardia per la Pubblica amministrazione sarà Agi Agenzia Italia, in collaborazione con la Regione Campania e Università di Napoli Federico II con il patrocinio di AgID, grazie anche alla sponsorizzazione tecnica di Eni.

Dodici le challenge promosse da numerose aziende e istituzioni secondo il paradigma dell’open innovation con un montepremi di 37.500 euro: efficienza energetica (Eni), Smart City (Tim WCAP), servizi pubblici digitali per le grandi aree urbane (Cisco), energy sharing (Almaviva), sicurezza delle stazioni (Eav), sicurezza e gestione delle folle (Ericsson), tutela delle opere d’arte (Techno Srl – Museo di Capodimonte), gestione e coordinamento rete di aree protette (WWF OASI), analisi dati in campo sanitario (Soresa), fact-checking (AgID, Agi, D-Share), open procurement (AgID, Soresa; Regione Campania), cybersecurity (NTT Data).

A valutare i lavori della più importante hackaton dell’anno, una giuria presieduta dall’Assessore con delega alle Startup, Innovazione e Internazionalizzazione della Regione Campania, Valeria Fascione.

Il 6 maggio sarà invece il momento di TRANSFORMERS, la giornata dedicata i campioni della trasformazione digitale della PA con il Ministro per la Pubblica amministrazione Giulia Bongiorno e il direttore generale AgID,​ Teresa Alvaro.

Dalle 14.45 alle 18, i 16 campioni italiani della trasformazione digitale. Interverranno tra gli altri, il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca, l’assessore alla Trasformazione Digitale del Comune di Milano, Roberta Cocco, l’assessore all’Innovazione della Città di Torino, Paola Pisano, il dirigente scolastico dell’Istituto Vittorino Da Feltre di San Giovanni a Teduccio, Valeria Pirone.

Ma qual è il giudizio degli italiani sui servizi della Pubblica amministrazione? Lo spiega il Rapporto Agi-Censis illustrato, sempre il 6 maggio, dal segretario generale Censis Giorgio De Rita e il direttore di Agi, Riccardo Luna. Tra i principali aspetti sotto osservazione: la percezione del cambiamento nei processi amministrativi, il “rapporto digitale” tra utenti e PA, la conoscenza e il gradimento dei nuovi servizi. Si capirà se la PA è percepita come agente di sviluppo al servizio dei cittadini e delle imprese o come soggetto autoreferente che tende a riproporre vecchie logiche burocratiche anche nei nuovi servizi digitali. L’evento sarà in diretta web dalle 14.45 alle 18 su Agi.it.

Chiusura dei Digital Days di Napoli, il 7 maggio al teatro San Carlo con il XIII SYMPOSIO COTEC EUROPA Italia, Spagna e Portogallo Unite per l’Innovazione digitale. Al centro del dibattito, il ruolo strategico della digitalizzazione nella Pubblica amministrazione 4.0, alla presenza del Re di Spagna Felipe VI, il Presidente della Repubblica Portoghese Marcelo Rebelo de Sousa, il Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella, in qualità di Presidenti Onorari COTEC.

clicca qui per visualizzare l’articolo

Lascia un commento

Your email address will not be published.

You may use these <abbr title="HyperText Markup Language">HTML</abbr> tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

*