Vai al contenuto

I Premio Nazionale per l’Innovazione “Premio dei Premi”

8 Giugno 2009

Titolo Tablist

Sono ventisei gli innovatori premiati della prima edizione del Premio Nazionale per l’Innovazione, rappresentanti del mondo dell’Industria, dell’Università e della Pubblica Amministrazione. A consegnare le targhe il presidente Napolitano nel corso di una apposita cerimonia presso il Quirinale, a cui ha partecipato anche il ministro per la Pubblica Amministrazione e l’Innovazione Renato Brunetta. I vincitori appartengono a sei distinte categorie e sono rappresentanti di organizzazioni ed aziende che si sono distinte in ambito nazionale e internazionale per eccellenze in tema di innovazione ricevendo riconoscimenti ufficiali.

Un “Premio dei Premi” che ha visto protagonisti grandi gruppi industriali del nostro paese, come FIAT, Eni, Finmeccanica o ST Microelectronics, ma anche la piccola industria, le nuove aziende nate da progetti di ricerca dell’Università (le cosiddette start-up) e le amministrazioni che sono riuscite ad offrire servizi di eccellenza.

Il Premio è istituito su concessione del Presidente della Repubblica Italiana, presso la Fondazione Nazionale per l’Innovazione Tecnologica COTEC e nello specifico è suddiviso in sei categorie:

  • Il Premio “Imprese per l’Innovazione” organizzato da Confindustria, rispettivamente per i comparti “Grandi Imprese”, “Piccola e Media Impresa” e “Information, Communication e Media Technology”.
  • Il Premio “Compasso d’Oro” organizzato dall’Associazione per il disegno industriale – ADI che riconosce le migliori esperienze di design industriale e conferisce prestigio e visibilità al “Made in Italy“.
  • Il “Premio Nazionale per l’Innovazione (PNI)” organizzato da PNICUBE, l’associazione degli incubatori e delle business plan competition accademiche italiane.
  • Il “Premio Qualità PA”, organizzato dal Dipartimento della Funzione Pubblica della Presidenza del Consiglio dei Ministri, in collaborazione con l’Associazione Premio Qualità Italia – APQI, la Confindustria ed il Consiglio Nazionale dei Consumatori e degli Utenti (CNCU).
  • Il “Premio nazionale per l’Innovazione nei Servizi”, organizzato da Confcommercio per i settori “Innovazione nel Commercio”, “Innovazione nel Turismo” e “ICT & Service Design nei Servizi”.

Intervenendo all’apertura della cerimonia il ministro Brunetta ha affermato la necessità di un miglior coordinamento tra istituzioni, università, enti e centri di ricerca, imprese e singoli innovatori, finalizzato a condividere le conoscenze e i saperi e ad utilizzare bene e rapidamente le risorse disponibili. “Oggi – ha sottolineato Brunetta – lamentiamo la scarsa spesa in ricerca e innovazione, ma è anche vero che in molti casi manca la capacità di spendere, l’ambizione di spendere bene, la disponibilità a concentrare le risorse su progetti condivisi”. Presentando la giornata dell’innovazione che dall’anno scorso si tiene il secondo martedì di giugno, il ministro ha poi spiegato che l’obiettivo di questa giornata è appunto promuovere l’impegno comune di tutti i protagonisti coinvolti, “confrontando e definendo insieme le politiche, ma soprattutto proponendo modi di collaborazione, più snelli e rapidi”.

 

Momenti dell'evento

Rimani aggiornato
con la nostra newsletter

Ricevi gli ultimi aggiornamenti e approfondimenti dalla nostra Fondazione.

Facendo clic su Iscriviti, confermi di essere d'accordo con i nostri Termini e Condizioni.