Vai al contenuto

XVI Simposio Cotec Europa – Palermo

27 Giugno 2023
08:30 - 12:15

Titolo Tablist

XVI Simposio Cotec Europa

Il sedicesimo summit di COTEC Italia, Spagna e Portogallo.

Nella mattina del 27 giugno 2023, al Teatro Massimo di Palermo, si è tenuto il XVI Simposio Cotec Europa. Innovation in Sustainable Finance è stato il tema di questa sedicesima edizione, i cui lavori sono stati introdotti da Alberto De Paoli, in qualità di co – presidente della CFO Coalition for the SDGs, United Nations Global Compact, con un intervento in merito al ruolo delle Nazioni Unite nell’ambito della sostenibilità:

Noi cerchiamo di creare i razionali economico – finanziari affinché le aziende decidano di modificare i loro modelli tradizionali in modelli di business sostenibili. Sostenibilità e creazione di valore sono un connubio su cui tutti dobbiamo lavorare, bisogna cambiare il concetto con cui noi operiamo nel business: serve che le aziende capiscano che questa trasformazione è ineludibile, perché solo così potranno prosperare ed essere presenti anche nel futuro.”

In seguito alle riflessioni dei Direttori Generali delle tre COTEC Europa: Jorge Portugal, COTEC Portogallo, Jorge Barrero, COTEC Spagna e Gianfranco Ruta, COTEC Italia, i lavori del XVI Simposio sono proseguiti con l’intervento di Paolo Gentiloni, Commissario Europeo per l’Economia:

Negli ultimi anni, l’Unione Europea si è dotata di strumenti e regole tra cui il primo sistema mondiale di classificazione sostenibile: la cosiddetta “tassonomia verde”. Si compone di criteri validi e metodologie rigorose, per poter dare una definizione univoca di quali investimenti possano definirsi sostenibili, incentivarli e evitare il “green washing”; ritengo che questa classificazione e questo sistema possa diventare uno standard globale. La finanza sostenibile non riguarda solo le aziende verdi, ma tutte le imprese: i criteri della tassonomia possono essere utili anche in questi casi.

Il secondo panel della mattinata si è incentrato sull’innovazione nella finanza sostenibile nel settore privato. Gian Maria Gros – Pietro, Presidente di Intesa Sanpaolo ha spiegato che:

le soluzioni dei problemi, come ad esempio il cambiamento climatico, hanno bisogno di decisioni politiche a livello nazionale e sovranazionale, queste decisioni possono cambiare radicalmente le prospettive di singole tecnologie: abbiamo bisogno di chiarezza in questa direzione.

 In questo sedicesimo meeting abbiamo parlato della necessità di finanziare progetti che promuovano la transizione verde, ma ricordando di non lasciare mai indietro nessuno:

L’impegno nella realizzazione degli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite richiama a un’azione ad ampio raggio, in grado di coinvolgere più attori possibili. L’impegno è quello della transizione verso un nuovo assetto, verso una crescita sostenibile, a confronto con la trasformazione climatica e con la sostenibilità sociale. Una transizione che riguarda anche i Paesi emergenti e quelli in via di sviluppo. Appare del tutto incongruo, infatti, che questi Paesi accettino di pagare il prezzo ambientale e sociale che ha pesato sui Paesi di più remota industrializzazione nel loro percorso di crescita, invece di inserirsi nel gruppo di testa che guida il cambiamento, evitando quei costi ambientali e sociali.”

Con queste parole, il Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella conclude il nostro summit annuale.

Clicca qui per il video integrale del summit.

Risorse

Rimani aggiornato
con la nostra newsletter

Ricevi gli ultimi aggiornamenti e approfondimenti dalla nostra Fondazione.

Facendo clic su Iscriviti, confermi di essere d'accordo con i nostri Termini e Condizioni.