Vai al contenuto

AIxWomen – Innovation Village

Napoli
9 Maggio 2024
11:00 - 14:00

Lo scorso 9 maggio 2024 siamo stati all’Innovation Village di Napoli, la fiera-evento sull’innovazione giunta alla sua IX edizione. In collaborazione con l’Università degli Studi di Napoli ‘Parthenope’ siamo stati partner di un panel formativo dedicato al ruolo delle donne nel campo dell’intelligenza artificiale: AI, Donne e Inclusione, a cura di Donne 4.0.

Le ambassador di questa community, nata per accelerare la riduzione del gender gap attraverso le tecnologie digitali, hanno promosso la partecipazione attiva delle donne nel campo dell’AI evidenziandone il fondamentale contributo.

Caterina Meglio, membro del CdA COTEC, CEO del partner Materias e panelist dell’evento, ha presentato il progetto che la Fondazione sta portando avanti per l’inclusione sociale e la parità di genere: Mind The Gap, dalla she-cession alla she-covery.

Attualmente COTEC sta esaminando la qualità dell’occupazione femminile italiana alla luce delle conseguenze causate dal Covid-19, con un’attenzione particolare alle regioni del Mezzogiorno. Nel 2022, in tal senso, il Parlamento Europeo conia il termine she-cession per indicare una recessione lavorativa post-pandemica: solo in Italia, dei 444.000 posti di lavoro persi a causa del covid, il 72,9% era occupato da donne. Nel 2023, nonostante ci sia stata una piccola ripresa, il tasso di occupazione femminile italiano (occupate tra i 20 – 64 anni) rimane al di sotto della media UE: rispettivamente 55,3% e 69,3%.

C’è un dato che vorrei portare alla vostra attenzione: secondo il Rapporto ISTAT 2023 sugli SDGs (Agenda ONU 2030), l’istruzione terziaria ha un effetto positivo sull’occupazione delle donne e sulla loro capacità di rimanere occupate dopo la maternità. Inoltre, un alto livello di istruzione, soprattutto nelle discipline STEM, può ridurre il divario retributivo di genere e stimolare la creazione di imprese femminili.”, ha raccontato Meglio in chiusura al panel formativo.

“L’Italia non è un paese per donne, però con questo progetto vogliamo valorizzare il processo di empowerment femminile e dimostrare come le discipline STEM e l’AI siano strumenti efficaci per il raggiungimento della parità di genere”.

Rimani aggiornato
con la nostra newsletter

Ricevi gli ultimi aggiornamenti e approfondimenti dalla nostra Fondazione.

Facendo clic su Iscriviti, confermi di essere d'accordo con i nostri Termini e Condizioni.