news icon

Si è tenuta lo scorso 10 giugno presso l’IReR – Istituto Regionale di Ricerca della Lombardia, la seconda riunione del Gruppo di Riflessione “Public Procurement di innovazione tecnologica”. Motivazione di fondo della costituzione del Gruppo è la necessità di promuovere in Italia – analogamente a quanto avviene in altri Paesi – l’acquisizione di tecnologie innovative da parte della PA quale motore dello sviluppo industriale. Nel nostro Paese si registra infatti la tendenza da parte degli organismi pubblici – soprattutto a causa di vincoli di natura amministrativa e gestionale – ad acquistare prodotti/servizi essenzialmente in base alla loro economicità, indipendentemente dal loro livello tecnologico , che potrebbe essere innalzato attraverso una innovazione incorporata nelle specifiche di acquisto. In almeno due campi di interesse strategico per la PA, sanità e ambiente, l’analisi del rapporto costi – benefici dovrebbe basarsi su logiche di più ampio respiro, che tengano conto delle esternalità positive generate anche nel medio/lungo periodo e in altri settori.
Il Gruppo è costituito da: Prof. Adriano De Maio (IReR – Coordinatore); Dott. Gianluigi Albano (Consip); Ing. Giulio Di Giacomo (Telecom Italia); Ing. Raimondo Iemma (COTEC); Dott. Carlo Lucchina (Regione Lombardia – DG Sanità); Prof. Carlo Pelanda (University of Georgia); Prof. Umberto Rosa (Nerviano Medical Sciences); Ing. Luisa Zavarise (Elsag Datamat); Prof. Claudio Roveda (COTEC).
Ulteriori incontri verranno organizzati con l’obiettivo di definire il programma operativo di attività del Gruppo.