R & S.  Il rapporto Cotec evidenzia il ritardo italiano negli investimenti rispetto al panorama europeo.

Personalizzazione, creatività e svolte strategiche le armi delle PMI. La crisi finanziaria e soprattutto l’incertezza sul futuro, acuita oggigiorno dalla crisi politica, sono fattori che fanno male al sistema produttivo. L’incertezza genera comportamenti opportunistici e miopia. Ciò ha ripercussioni di investimento a maggior rischio come quelle sulla ricerca e l’innovazione.

Nel nuovo rapporto Cotec sull’Innovazione si legge che il 26% delle imprese italiane, contro una media eropea del 23%, ha ridotto gli investimenti in innovazione (in Germania il 13%) e il 36% delle aziende del nostro paese, contro il 29% europeo, ha previsto di ridurli nel futuro (in Germania il 21%).

pdfsmall1

clicca qui per leggere l’intero articolo