Il XIV Simposio COTEC Europa, organizzato dalle COTEC di Portogallo, Spagna e Italia, si è svolto a Malaga, il 17 novembre 2021, alla presenza dei Capi di Stato dei tre Paesi, il Re di Spagna, Felipe VI, il Presidente del Portogallo, Marcelo Rebelo de Sousa, il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, quali Presidenti Onorari delle tre COTEC.

Il tema centrale “La transizione verso l’economia immateriale in Europa”, ha dato la possibilità di riflettere, come ha detto il Presidente della Repubblica Italiana, Sergio Mattarella, sull’importanza “di continuare sempre nella ricerca di prospettive nuove, di nuovi spazi, di nuovi orizzonti che ci facciano avanzare nel segno dell’integrazione, dell’inclusione e quindi di un autentico progresso”.

La missione della Fondazione COTEC deve avanzare in tal senso e accompagnare i programmi di ripresa e resilienza puntando sulla diffusione della cultura dell’innovazione tecnologica e scientifica del capitale umano, identificato dallo Studio presentato da Unioncamere, come l’asset strategico tra quelli immateriali, necessario per attuare la transizione digitale.

I risultati emersi dallo Studio Unioncamere, evidenziano tra l’altro come quasi l’80% del valore di un’azienda è legato (in modo diretto o indiretto) a fattori “intangibili” e come il valore della immaterialità si basa sulle skill del capitale umano e sulle tecnologie che fanno sintesi di saperi.

Inoltre, la firma del position paper promosso da COTEC Italia “Talents as the first intangible: innovation and digitalization as levers in the framework of Next Generation EU”, conferma l’impegno delle COTEC di Italia, Spagna e Portogallo a lavorare in sinergia per la realizzazione di progetti congiunti a livello europeo volti a valorizzare, trattenere e richiamare i talenti la cui disponibilità è vista come una delle principali barriere alla transizione digitale.

Allegati:

Per approfondimenti sul Simposio COTEC clicca qui