OPORTO – I nodi da sciogliere sono quelli che a Giorgio Napolitano stanno più a cuore: ricerca, innovazione, investimenti. E lo dice chiaro, assieme al Re di Spagna Juan Carlos e al Presidente del Portogallo Anibal Cavaco Silva, riuniti per il Cotec, la fondazione per l’innovazione tecnologica: Per l’Italia, come per gli altri Paesi europei, la ricerca e l’innovazione tecnologica rappresentano sfide vitali per la sopravvivenza dell’industira continentale, il benessere di nostri popoli e, in definitiva per preservare, rinnovandolo, il modello economico e sociale che ha reso sin qui unico il progetto di integrazione comunitaria.

pdfsmall4

clicca qui per leggere tutto l’articolo