Per portare le invenzioni direttamente “a casa” delle imprese, contribuendo ad accrescere la cultura dell’innovazione tra le Pmi, Unioncamere (attraverso la sua società del sistema camerale Dntec), Cotec (Fondazione per l’innovazione tecnologica) e Consiglio nazionae delle Ricerche (Cnr) siglano una convenzione nel quadro di un più ampio accordo volto a favorire la realizzazione di azioni comuni per lo sviluppo scientifico e tecnologico del Paese. Secondo l’Osservatorio Unioncamere-Dintec sui brevetti, esistono infatti almeno mille scoperte scientifiche, frutto della ricerca pubblica italiana, depositate presso l’Ufficio europeo dei brevetti (Epo), che potrebbero venire sfruttate dalle imprese, dando ottimi risultati in termini di realizzazione di nuovi prodotti o di miglioramento (e risparmi) dei processi industriali.

pdfsmall clicca qui per leggere l’intero articolo