Non sono certo la ricerca e l’innovazione i temi prioritari della campagna elettorale. Anche se sono priorità per il Paese. Le proposte dei candidati, del resto, tendono quasi sempre a privilegiare le misure che promettono un’immediata gratificazione economica. Eppure il Paese avverte il bisogno di un più chiaro orientamento verso una visione di lungo termine. E la politica della ricerca e dell’innovazione è un argomento essenziale. Non solo per quanto riguarda l’entità e la certezza dei finanziamenti pubblici, ma anche e soprattutto per ciò che attiene la logica pubblica che deve fare da volano per gli investimenti privati. La grande trasformazione del sistema economico globale non consente di perdere altro tempo.

Riccardo Viale, Presidente della Fondazione Rosselli e Direttore generale della Fondazione Cotec


scarica pdf