L’Italia al secondo posto dietro al Regno Unito. Il campo di riferimeno non è né il calcio né la Formula Uno, ma il settore produttività del sistema scientifico. Nonostante la crisi e la carenza di risorse, il nuovo Rapporto 2010 sull’Innovazione, realizzato dalla Fondazione Cotec sottolinea la discreta capacità del Bel Paese di presidiare i principali fronti della ricerca scientifica. Tra il 1998 e il 2008 – si legge nel rapporto – la percentuale di articoli realizzati in collaborazione con i ricercatori stranieri è passata in Italia dal 38% al 45%.

pdfsmall3

clicca qui per leggere l’intero articolo