Per l’82% degli italiani, l’innovazione tecnologica ha migliorato la qualità della vita delle donne di oggi rispetto alle generazioni passate: è questo uno dei dati più significativi emersi dall’indagine presentata dal Cotec, Fondazione per l’innovazione tecnologica, e dalla rivista Wired con il sostegno di futuro@lfemminile, il progetto di responsabilità sociale per le pari opportunità di Microsoft e Acer. Un altro elemento significativo sta nell’opinione condivisa dalla maggioranza degli italiani – uomini e donne – che l’innovazione della società a tutti i livelli rappresenti il motore per la crescita collettiva del nostro Paese.
Nelle risultanze dell’indagine non mancano però elementi d’ombra. Se gli italiani sono concordi nel dire che l’innovazione tecnologica è stata fondamentale nel cambiare in meglio la vita delle donne, il difficile scenario attuale crea incertezze e sfiducia circa il futuro: il 40% degli intervistati, infatti, non crede che questa tendenza possa ripetersi anche per le donne delle future generazioni. “Come ci confermano i numeri dell’indagine – ha dichiarato Pietro Scott Jovane, amministratore delegato di Microsoft Italia – futuro@lfemminile non è più solo un progetto importante ma è un auspicio che diventa realtà. Di questo siamo orgogliosi poichè una vita migliore per tante donne, anche sul piano professionale, assicurerà una società migliore per tutti e ambienti di lavoro più efficaci”.

scarica pdf