Si è svolto lo scorso 28 ottobre a Madrid presso il Palazzo Reale di El Pardo, il V Symposium Cotec Europa.
All’evento, annuale incontro istituzionale tra le COTEC di Italia, Spagna e Portogallo per lo sviluppo competitivo dell’Europa mediterranea, sono intervenuti, in qualità di Presidenti Onorari delle tre COTEC, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, Sua Maestà il Re Juan Carlos I di Spagna e il Presidente del Portogallo Aníbal António Cavaco Silva, di fronte a una platea in cui ha raccolto i principali rappresentanti del mondo imprenditoriale e della ricerca dei tre paesi.

Tre i progetti illustrati da COTEC Europa: l’individuazione di linee comuni di ricerca in settori chiave per il Mediterraneo sui quali concentrare l’azione congiunta dei tre paesi nell’ambito dei progetti europei, sfruttando le opportunità fornite dal Trattato CE; l’impiego dell’innovazione e della tecnologia per la conservazione e la valorizzazione di un patrimonio artistico e culturale; la promozione di nuove misure per incrementare il livello di partecipazione delle piccole e medie imprese ai programmi quadro per la ricerca e lo sviluppo tecnologico dell’Unione Europea.

Nel corso del suo intervento, il Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano ha sottolineato l’importanza degli investimenti in istruzione, conoscenza – “il petrolio del domani” – e innovazione quali strumenti fondamentali per superare l’attuale crisi. “I nostri Paesi e le nostre imprese hanno un importante ruolo da giocare”, ha aggiunto, “e possono stringere fruttuosi rapporti di collaborazione tecnologica nell’ambito del Mediterraneo”.

Il lavoro di Cotec Europa e delle sue componenti nazionali (italiana, spagnola, portoghese), ha detto Napolitano, testimonia “un impegno di valore strategico che rafforza i nostri paesi, la loro proiezione esterna, la loro politica estera”.  Secondo il Capo dello Stato, l’azione di Cotec “potrà essere sempre più inquadrata nel contesto delle istituzioni dell’Unione europea”, con l’obiettivo di sostenere “insieme a altri Paesi iniziative avanzate” nell’ambito della scienza e della tecnologia.

Per approfondimenti:

“La conoscenza è la benzina di domani” – intervento del Presidente della Repubblica VIDEO

Documenti allegati:

(Archivio fotografico del Quirinale)